Eventi Animus

Il progetto A.NI.M.US. Adriatic IoNIan GaMes for Social InclUSion prevede decine di eventi locali e 5 Eventi Info Educativi che si svolgeranno tra maggio e ottobre 2019.

1. Seminario sulle attività sportive e fisiche a vantaggio della salute e i comportamenti alimentari per giovani e gli anziani, con un seminario sulla dieta mediterranea

L’evento ha l’obietto di promuovere l’attività fisica come mezzo per migliorare la salute, ridurre il sovrappeso e prevenire i disturbi alimentari come anoressia, bulimia ecc. Il workshop mette in luce gli aspetti nutrizionali e sanitari della dieta mediterranea.

2. Seminario sulla parità ed uguaglianza degli uomini e delle donne nello sport e attraverso lo sport

L’evento ha l’obietto di promuovere l’integrazione del principio di parità di genere e dei ruoli non discriminatori, l’accesso delle donne allo sport e alle posizioni decisionali nello sport (con particolare attenzione ai paesi candidati e potenziali candidati all’ingresso nella Unione Europea).

3. Seminario sull’inclusione sociale nello sport e attraverso lo sport delle persone con disabilità

L’evento ha l’obietto di migliorare le infrastrutture, strutture e luoghi sportivi per una migliore accessibilità dello sport e delle attività sportive per i disabili.

4. Conferenza per le città dello sport e l’inclusione

L’evento intende analizzare e migliorare il ruolo degli enti locali pubblici per la promozione del principio “sport per tutti” basato sulle pari opportunità. Il seminario presenterà le migliori azioni per collegare sport e settori coinvolti alla questione dell’inclusione sociale. Promuoverà inoltre la partecipazione allo sport di persone provenienti da ambienti svantaggiati sostenendo il loro inserimento nella società attraverso lo sport.

5. Evento finale/seminario sullo sport inclusivo nella Regione Adriatico Ionica (e non solo) e opportunità di volontariato

Il seminario intende promuovere l’importanza delle attività di volontariato nello sport sia come strumento per l’inclusione sociale sia come mezzo per acquisire abilità e competenze necessarie per una maggiore occupabilità e la coesione. Inoltre, l’evento sarà incentrato sulle politiche e strumenti per la promozione del principio dello “sport per tutti” basato sulla parità di accesso e le pari opportunità, il dialogo interculturale, attraverso lo sport, tra persone di contesti culturali diversi.